FEDERICO MAGGIONI

MILANO E I LUOGHI DELLA FANTASIA

con la partecipazione straordinaria di Ferruccio De Bortoli

10 marzo – 9 aprile 2022

Le illustrazioni di Federico Maggioni esprimono la forza eruttiva e la magia del disincanto combinate insieme alla trepidazione coloristica della forma. Gli ambienti esotici, carichi di primitiva sensualità, avvolti da morbidi e ipnotici colori (Cose turche), i personaggi inquieti, inseriti in trame psicologiche intricate, si alternano sulla scena sociale, nell’ambiguità plastica ed evanescente, a oscure macchiette  animate dall’irriducibile desiderio di rivolta (I promessi sposi, Jaca Book Edizioni). Suoni, figure dell’immaginario, sentimenti stoccati dal patimento della solitudine, umanità incomprese ma appassionate (Rigoletto), forniscono a Maggioni lo spunto per illustrare il volto di una città icasticamente orientata a rappresentare un’interiorità precipitata, ormai indistinta sui margini di un abisso privo di centro. Il gesto inceppato dell’ombra che dilania il movimento, l’ironia spavalda e consigliera conferiscono al suo stile un tratto personalissimo di straniamento esaltato dal filtro ipnotico dell’interpretazione. Federico Maggioni è senz’altro uno dei più autorevoli illustratori del nostro tempo; la sua personalità, carica di umanissima comprensione, lo porta a sostenere la semplicità dei valori e l’entusiasmo dell’umile sognatore senza tempo.